#erasmusplus: Youth Exchange a Cerreto Sannita.

Per la prima volta 35 giovani di 7 paesi europei lavorerannoinsieme sul tema delle migrazioni.

Scambi, viaggi, esperienze,crescita, inclusione… queste le parole chiave di MigrHub, progetto finanziatodal Programma Europeo Erasmus +, dedicato ai giovani dai 18 ai 25 anni, che perla prima volta si realizzerà nel Sannio (11-22 dicembre 2018) con un temaemergente: le migrazioni. Grazie al collettivo di giovani dell’Associazione Mediterraneo Comune, e in collaborazione con iCare Cooperativa Sociale di Comunità-Progetto DIT, il Forum dei Giovani di Cerreto Sannita, l’Istituto Superiore Carafa-Giustiniani e ilLiceo Classico Luigi Sodo di Cerreto Sannita, si oltrepasseranno tutti i confini culturali che impediscono di aprire la mente e il cuore al cosiddetto”straniero”, comunemente visto come diverso e immeritevole del nostro tempo e dei nostri pensieri.

 “Sulle tracce del Versus festival, eccoci qui, a presentare un ramo di quella bella esperienza con gioia ed estremo orgoglio…” racconta Vincent Renzo,Presidente dell’Associazione promotrice. L’obiettivo è quello di entrare in contatto con giovani di diversi paesi europei (Grecia, Estonia, Spagna,Polonia, Romania, Turchia e Italia), ospitarli nelle nostre città, costruire reti transnazionali e condividere con loro parte del nostro stile di vita attraverso musica, cinema, viaggi e racconti, in un clima multiculturale e libero da pregiudizi e provincialismi di ogni genere.

Ad accompagnare il progetto anche diverse associazioni europee, già da anni impegnate in scambi Erasmus+: Asociación Juvenil INTERCAMBIA (Spagna), Seiklejate Vennaskond (Estonia), Breaking the Borders (Grecia), Euromed Eve Polska(Polonia), Dare to take your chance (Romania) Kargenc Club (Turchia).

La comunità di migranti di Telese Terme e Cerreto Sannita sarà protagonista di MigrHub perché l’interculturalità si traduca in un sistema di comunicazione per promuovere la cultura e l’educazione all’accoglienza. 

Sarà un momento molto importante per la comunità cerretese, e non solo visto anche il recente riconoscimento del Sannio come Città Europea del Vino 2019, in grado di cambiare il futuro di un territorio da troppo tempo ai margini e di superare i particolarismi, in una prospettiva di sviluppo internazionale inclusivo,multiculturale e formativo.

In attesa dello scambio vero e proprio, dal 15 al 18 novembre Cerreto Sannita ospiterà l’APV(Advanced Planning Visit), cui prenderanno parte i team leader dei diversi paesi partecipanti.

Il tema della migrazione sarà l’innesco per affrontare le differenze culturali, le difficoltà educative, gli ostacoli geografici e i rifugiati, su cui ci si confronterà attraverso la fotografia, la scrittura, la pittura in un luogo unico e speciale: il Convento Meridiano che la fondazione Unipolis ha scelto di rigenerare attraverso il progetto #ConMe, uno slancio davvero significativo per riaccendere il futuro del sud! 

Seguici su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.